immagine corpo

CHIRURGIA INTIMA FEMMINILE

Negli ultimi anni è emersa una nuova esigenza in fatto di bellezza: il desiderio, un tempo inconfessabile, di “sentirsi a posto” anche nella zona genitale.

Durata30 - 60 minuti
Anestesialocale
Ricoveronon necessario
Ritorno al sociale2 giorni
Attività lavorativa2 giorni
Attività fisica intensa15 giorni

Gli organi sessuali sono in presenza di difetti sono spesso causa di forti disagi.
Siamo ora in grado di appagare il desiderio di sentirsi belle anche in una parte del corpo così privata.
Alcuni parametri della bellezza sono quasi universali: la simmetria (in questo caso riferita alle piccole e grandi labbra), la regolarità nei profili e l’armonia delle curve. Questi interventi possono essere semplici rimodellamenti cosmetici dell’aspetto esterno dei genitali (le piccole labbra), altri, come il Vaginal Tightening (restringimento della vagina) hanno lo scopo di incrementare il piacere fisico e costituiscono una vera e propria novità nel mondo della chirurgia estetica.

LABIOPLASTICA

È il più richiesto intervento cosmetico per i genitali femminili. La riduzione delle piccole labbra viene eseguita per fini estetici o per ridurre i disagi dovuti alle eccessive dimensioni in alcune attività sportive (equitazione, ciclismo) e nel rapporto sessuale. L’intervento è semplice, rapido e si esegue in anestesia locale. Attraverso una piccola incisione, che non lascerà tracce, si eliminano le eccedenze e si armonizzano i margini della mucosa. I risultati sono permanenti. L’attività sessuale può riprendere normalmente dopo 4 settimane.

RIMODELLAMENTO DEL PUBE

Quando il grasso si concentra nella regione pubica crea un evidente dislivello rispetto all’addome, si può provvedere con una mini liposcultura in anestesia locale tumescente. Attraverso un’incisione di 2 millimetri viene aspirato il grasso in eccesso in corrispondenza del monte di Venere. Il pube ritroverà così un profilo più armonioso e sensuale.

RICOSTRUZIONE DELL’IMENE (IMENOPLASTICA)

Anche la richiesta di questo intervento è molto aumentata per il desiderio di donne che vogliono rivivere “una seconda prima volta”, “una seconda luna di miele”. La ricostruzione dell’imene è un semplice intervento chirurgico, il cui scopo è restituire la verginità anatomica (“Revirgination”). Con un intervento ambulatoriale in anestesia locale, in pochi minuti i lembi lacerati dell’imene vengono riaccostati, ricreando la situazione precedente al primo rapporto sessuale.

COSMETIC VAGINAL TIGHTENING

Lo scopo del Vaginal tightening cosmetico (= restringimento della vagina), è quello di incrementare la sensibilità durante l’atto sessuale, specialmente in donne che abbiano già partorito. L’intervento viene effettuato restringendo la parte terminale della vagina e l’orifizio esterno.  
L’episiotomia è l’incisione chirurgica della cute perineale nella parte posteriore della vagina che viene spesso praticata durante il primo parto, per prevenire lacerazioni o danni al neonato. Molto spesso in seguito al parto, all’episiotomia ma anche all’età, l’apertura vaginale può risultare ingrandita o asimmetrica.  La chirurgia estetica può intervenire anche in questo caso, sia correggendo la cicatrice sia riportandola a condizioni normali.

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.chirurgestetica.com oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy. Accetta | Leggi tutto