immagine corpo
PRIMADOPO
test
test

LIPOSUZIONE E LIPOSCULTURA

La liposuzione è l’intervento di chirurgia estetica più richiesto di ogni altro. Liposcultura  significa “scolpire il grasso”.  Oggi si parla di liposcultura più che di liposuzione perché si è capito che il grasso in eccesso va sì rimosso, ma in modo da modellare i contorni del corpo secondo proporzioni armoniose.

Durata60 - 90 minuti
Anestesialocale tumescente
Ricoveronon necessario
Ritorno al sociale2 giorni
Attività lavorativa3 giorni
Attività fisica intensa25 giorni

LA TECNICA

La LIPOSCULTURA “TUMESCENTE” costituisce la più sicura, innovativa ed efficace tecnica di liposuzione oggi esistente. L’intervento prevede l’infiltrazione dell’anestetico locale assieme ad abbondanti liquidi direttamente nello spessore del grasso. Ciò permette una più delicata e precisa aspirazione del grasso evitando di traumatizzare il tessuto muscolare.
Si tratta di un’anestesia esclusivamente locale, che permette di verificare il risultato in corso, prima di portare a termine l’intervento. Si può inoltre rientrare a casa immediatamente dopo l’intervento in tutta sicurezza.
L’aspirazione del grasso avviene con micro-cannule arrotondate, normalmente collegate a una siringa monouso. La particolare anestesia tumescente consente un prelievo atraumatico, senza sanguinamento e senza avvertire dolore. Le cellule adipose sono rimosse definitivamente, poiché l’organismo non è in grado di rimpiazzarle dopo i 18 anni. Pertanto il risultato ottenuto può considerarsi permanente. Possono essere trattate le gambe, i fianchi, la pancia, le braccia e il collo.
Il grasso prelevato può essere riutilizzato per dare volume a viso, seno o glutei con la tecnica del lipofilling, nella stessa seduta. Dopo l’intervento sarà applicato un bendaggio adesivo da tenere per una settimana, e una speciale guaina da indossare per un mese. Le normali attività quotidiane e lavorative possono riprendere 2 giorni dopo la liposcultura.


APPROFONDIMENTO

Spesso si sente dire che “LA LIPOSUZIONE E’ UN INTERVENTO PERICOLOSO! ”. Ma qual è LA VERITA’ ?
Per dare una risposta esaustiva a questa preoccupazione prima di tutto dobbiamo distinguere tra i due tipi di intervento, tra loro completamente diversi:
i) INTERVENTO TRADIZIONALE IN ANESTESIA GENERALE  (O SPINALE)
ii) INTERVENTO IN ANESTESIA  LOCALE TUMESCENTE A BASSA INVASIVITA’ 
Premettiamo che con entrambe le tecniche è possibile raggiungere gli stessi risultati.

i) La liposuzione in anestesia generale può generare complicanze che statisticamente - pur essendo percentualmente rare – si sono verificate. Oltre a quelle legate all’anestesia generale, che già di per sé ha i suoi rischi (indipendentemente dall’intervento), esistono quelle legate alla tecnica. La più temibile è l’embolia grassosa, e cioè la possibilità che un frammento di grasso penetri nel torrente circolatorio.
ii) La liposcultura in anestesia locale TUMESCENTE (= cioè che gonfia) è una tecnica molto più recente, nata dagli studi condotti da alcuni dermatologi americani alla fine degli anni ‘80.
Consiste nell’iniettare nella zona da trattare una soluzione (fisiologica) fredda di un anestetico a bassa concentrazione con un vaso-costrittore.  Questa soluzione ha i seguenti effetti:
1. garantisce un buon effetto anestetico della zona lasciando il paziente cosciente e in possesso di tutte le proprie capacità motorie 2. isola il grasso dagli altri tessuti, lo rende morbido facendo in modo che la micro-cannula agisca solo sul tessuto adiposo e senza traumatizzarlo, evitando così sanguinamento, traumi al muscolo (che poi provocherebbero i dolori post-operatori), passaggio di cellule grasse nei vasi sanguinei del muscolo;
3. crea un immediato equilibrio dei liquidi corporei, essendo la parte acquosa prelevata con il grasso già pre-rimpiazzata dalla soluzione fisiologica dell’anestetico.
4. mantiene una buona asepsi della zona da trattare, a prescindere dalla profilassi antibiotica, sempre consigliabile.

PERCHE’ PREFERIRE LA TECNICA TUMESCENTE?
1. Prima di tutto per la sua sicurezza. Infatti mai nessun caso di embolia o altre gravi complicazioni si è mai verificato nelle casistiche mondiali con questa tecnica.
2. Per il post operatorio, che non richiede risveglio dall’anestesia generale né il ricovero. Inoltre il dolore post operatorio è assai moderato, non richiede riposo a letto, e permette la ripresa della vita normale in un paio di giorni.
3. Per la maggiore omogeneità del risultato.
IN BREVE:la tecnica tumescente è sicura, efficace, e permette un rapido ritorno alla vita sociale.

QUALI SONO I DETTAGLI DELL’INTERVENTO ?
 (circa 120 minuti)
- Sulla pelle vengono disegnate le aree da trattare
- Piccole infiltrazioni di anestetico vengono praticate nei previsti micro-fori di ingresso
- La pelle viene sterilizzata con il disinfettante
- Si infiltra attraverso i micro-fori (3 mm) la soluzione anestetica, lasciandola agire per 20 minuti
- Viene aspirato il grasso con una siringa monouso e microcanula atraumatica
- Si applica 1 sottile punto di sutura nel micro-foro
- Viene applicato un bendaggio elastico adesivo e sopra di esso la guaina contenitiva
- Si può rientrare a casa camminando autonomamente e senza alcun dolore

QUANDO E’ INDICATA
I risultati migliori si hanno quando si desidera rimuovere accumuli localizzati di grasso sui quali non hanno effetti e non influiscono né le diete né l’esercizio fisico.
Quanto maggiore è la tonicità della pelle tanto più il risultato sarà perfetto.

IL POST OPERATORIO
Alla fine dell’intervento il/la paziente può immediatamente rientrare a casa sulle proprie gambe senza avvertire alcun fastidio. Dopo circa 12 ore si avrà la sensazione di indolenzimento che si sente “dopo aver preso una botta”. L’intensità andrà rapidamente calando e dopo 48 ore si può riprendere l’attività lavorativa.

IL COSTO
L’intervento in anestesia tumescente è decisamente meno costoso di quello in anestesia generale, non essendoci le spese per la sala operatoria (e relativo personale), per il medico anestesista e per il ricovero in clinica.

I RISULTATI
La liposcultura effettuata da mani esperte dà risultati sempre buoni.
Il fatto poi di gonfiare il grasso con liquidi lo rende più omogeneo permettendo un’aspirazione più precisa. Infine, essendo la paziente sveglia, è possibile verificare durante la seduta operatoria eventuali imperfezioni (visibili solo in stazione eretta) e correggerle al momento senza successivi ritocchi.

APPLICAZIONI DELLA TECNICA: IPERIDROSI
La liposuzione con questa tecnica può essere efficacemente applicata per i problemi di iperidrosi (= aumentata sudorazione) ascellare.  Con una speciale tecnica “superficiale” si riesce a rimuovere la maggior parte delle ghiandole sudoripare ascellari iperattive, riportando così la sudorazione a livelli normali.
In questo caso è sufficiente una sola settimana di medicazione.

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.chirurgestetica.com oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy. Accetta | Leggi tutto