immagine corpo
PRIMADOPO
test

MINI-ADDOMINOPLASTICA

La mini-addominoplastica è la variante meno invasiva dell’Addominoplastica, nei casi in cui sia richiesto un intervento più limitato, pur sempre in grado di correggere il cedimento dei tessuti della parte bassa dell’addome.

Durata60 minuti
Anestesialocale
Ricoveronon necessario
Ritorno al sociale3 giorni
Attività lavorativa5 giorni
Attività fisica intensa20 giorni

Quando esiste un cedimento dei tessuti della pancia con evidente perdita del tono superficiale, accompagnato o meno da un accumulo di grasso, la mini-Addominoplastica diventa l’intervento di scelta. La mini-Addominoplastica viene frequentemente utilizzata nelle donne che hanno una cicatrice da parto cesareo, in particolare quando è molto aderente ai piani profondi e segna “a grembiulino” con una piega inestetica la parte inferiore della pancia. In questo caso viene usata – e rifatta - la stessa cicatrice per riposizionare i tessuti ed eventualmente rimuovere l’eccesso adiposo. In ogni caso è possibile appiattire e tonificare ulteriormente la pancia rinforzando i muscoli addominali (plicatura). Spesso viene praticato anche un rimodellamento dei fianchi, oltre a quello dell'addome, con una contemporanea liposcultura, per ottenere un’ottimale armonia della silhouette. In questo caso si rimuove la cicatrice del cesareo rimuovendo al contempo la pelle in eccesso, le aderenze e rinforzando, se necessario, la parete addominale. La Mini Addominoplastica può sfruttare la presenza di qualsiasi cicatrice della pancia come accesso alla correzione dell’addome, senza effettuare alcuna nuova incisione cutanea e senza dunque alcuna nuova cicatrice.

TECNICA

La Mini Addominoplastica viene effettuata in anestesia locale tumescente, eventualmente accompagnata da una minima sedazione. L’anestesia locale tumescente permette in questo caso di ridurre praticamente a zero il sanguinamento e il dolore post-operatorio. Dopo l’infiltrazione viene aspirato l’eventuale eccesso di grasso ed effettuata un’incisione di circa 15 cm sopra il pube, nell’area normalmente nascosta da un mini-slip. Vengono dunque delicatamente rinforzati i muscoli addominali, asportata e riposizionata la pelle in eccesso. La ferita sarà chiusa da punti di sutura sono solo interni. Alla fine viene fatta indossare una fascia addominale compressiva da portare per circa 30 giorni.

Informativa breve sui cookies Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull’uso dei nostri servizi da parte dell’utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione su www.chirurgestetica.com oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy. Accetta | Leggi tutto